SERVIZI ONLINE
Informati
 

News

 
torna a tutte le news
16 nov
2015

Grazie a Confcommercio Ascom Bologna e alla collaborazione con Enel Sole, dal 28 novembre i monumenti simbolo del capoluogo emiliano brillano di nuova luce

È stata inaugurata nella sera di sabato 28 novembre la nuova illuminazione monumentale permanente della Torre degli Asinelli e della Garisenda, i due monumenti simbolo della città di Bologna. Il nuovo impianto è stato acceso alla presenza del sindaco Virginio Merola e del ministro Gian Luca Galletti.

lla cerimonia ha preso parte tutta la cittadinanza, con in prima fila i rappresentanti di Confcommercio Ascom Bologna, con il Presidente Enrico Postacchini e Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio Imprese per l’Italia.

Il restyling dell'illuminazione delle due torri è infatti un omaggio Confcommercio Ascom Bologna, che hanno voluto così festeggiare il 70ennale dell'associazione e testimoniare il forte legame che esiste tra le imprese ed il territorio.

Le aziende del terziario, infatti, vivono e operano nella città e nella provincia e anche in questa importante occasione hanno voluto dare, tramite l’Associazione che li rappresenta, un contributo concreto alla valorizzazione del tessuto urbano.


La nuova illuminazione permanente della Torre degli Asinelli e della Torre della Garisenda è stata realizzata da Confcommercio Ascom Bologna con la collaborazione di Enel Sole. L'azienda specializzata il Smart lighting Solutions per l'illuminazione pubblica e artistico-monumentale ha installato un totale di 35 proiettori. Enel Sole ha inoltre provveduto alla posa di alcune tratte di nuovo cavo necessarie per la corretta accensione degli apparecchi e fornito tutte le staffe necessarie al montaggio dei corpi illuminanti sulle facciate degli edifici.

La cerimonia inaugurale del nuovo impianto ha dato il via anche ai festeggiamenti per il 70ennale di Confcommercio Ascom Bologna, che ha promosso una serie di eventi in città con l'apertura serale al pubblico di palazzi, musei e chiese di Strada Maggiore (la Torre degli Asinelli, la Chiesa dei Santi Bartolomeo e Gaetano, Palazzo Segni Masetti, con la partecipazione di Malandrino & Veronica, Palazzo Sampieri Talon, il Museo della musica, la Basilica Santa Maria dei Servi, il comando dei Carabinieri Regione Emilia Romagna, il Museo Civico d’Arte Industriale e la Galleria Davia Bargellini). Oltre alla nuova luce per le Torri simbolo della città, nella serata del 28 novembre sono state accese anche le luci natalizie che illumineranno vie e palazzi bolognesi fino al 6 gennaio 2016. Inoltre, una nuova energia si prepara a scorrere nella città e nelle case di Bologna, grazie a EnergiaXBologna, ovvero le iniziative e le offerte pensate da Enel Energia per la città.